martedì 24 giugno 2014

San Giuseppe Cafasso (1811-1860) e la storia dei sordi


Educatore e santo della carità, dedicò le sue opere ai poveri, ai carcerati e ai condannati a morte.
In tanti anni di insegnamento Giuseppe forma generazioni di sacerdoti, dedicandosi anche ad un'intensa opera pastorale verso tutti bisognosi: condivide le ore estreme con i condannati a morte ed opera tra i carcerati, cui non fa mancare buone parole e sigari, includendo nel suo servizio anche l'aiuto alle famiglie e il soccorso ai dimessi.

lunedì 23 giugno 2014

Expo 2015, ecco il decalogo per un evento accessibile e inclusivo

Non basta costruire qualche scivolo per rendere un luogo accessibile alle persone con disabilità. Ci vuole molto di più. Basta leggere il decalogo delle linee guida, preparato da un gruppo di associazioni in vista di Expo 2015, per rendersene conto.

Jodi Cutler, Affrontiamo la Sordità Insieme: i genitori di pazienti ai congressi


È quello che potremmo definire un modello della migliore relazione medico/paziente: l’esperienza di vita di Jodi Cutler a servizio delle famiglie per informare sull’impianto cocleare e sull’ipoacusia.

giovedì 19 giugno 2014

Il museo in tutti i sensi

Si chiama "Il museo in tutti i sensi: approcci ed esperienze per l’accessibilità e l’inclusione in àmbito culturale delle persone con disabilità sensoriali", il laboratorio promosso per venerdì 20 e sabato 21 giugno dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, rivolto a studenti di lingue, storia dell’arte e beni culturali e a operatori museali e culturali in genere, oltreché a dirigenti e amministratori del patrimonio culturale e artistico pubblico e privato.

Agevolazioni auto per disabili: novità per i minori

Una recente Circolare dell’Agenzia delle Entrate (n. 11/2014) è tornata sulla materia, che si riteneva ormai consolidata, delle agevolazioni fiscali sui veicoli destinati al trasporto delle persone con disabilità.

Cresce il laboratorio multisensoriale CABSS per bambini sordi e sordociechi

Un ambiente unico in Italia dove programmi di intervento precoce supportano lo sviluppo dei piccoli, passo dopo passo. Il Centro Assistenza per Bambini Sordi e Sordociechi Onlus (CABSS), di Roma, desidera ringraziare la Fondazione BNL per il contributo che ha permesso di potenziare il laboratorio multisensoriale “Il Primo Passo…”, unico in Italia, pensato per i bambini sordi e sordociechi.

sabato 14 giugno 2014

Alessandra Merico, autrice sorda sul libro


Pensando al suo futuro Alessandra scrive un diario che inizia dal passato. "Annuisci e vai avanti", edito da Cingolani Alessandro Editore.  Alessandra Merico è una ragazza sorda, impiantata per ben due volte (la prima operazione fallisce) e scrive.

Capitolo per capitolo raccoglie i suoi vent’anni traducendoli in parole semplici che ci trasportano piacevolmente nel suo quotidiano; parole legate insieme da tanta ironia e intelligenza in un libro intitolato “Annuisci e vai avanti”.

Fabri Fibra e i ragazzi sordi di RadioKaostalis


È stato lanciato da Fabri Fibra e i ragazzi sordi di RadioKaosItaLIS il video di “In Italia” doppiato nella lingua dei segni (LIS) per chiedere al Presidente del Senato, Pietro Grasso, e alla Presidente della Camera, Laura Boldrini, di accelerare la votazione delle varie proposte di legge presentate per ottenere il riconoscimento della LIS.

Una scuola, due lingue: integrazione dei bambini sordi nella scuola "comune"


Si chiude con un focus sul liceo bilingue di Cassano il progetto del Centro servizi per il volontariato di Biella dedicato alla produzione di video newsletter nella Lingua dei segni. Dopo due anni di lavoro sperimentale, il Csv di Biella ha pubblicato l’ultima di 15 video – newsletter in Lis (lingua dei segni) dedicandola al progetto  “Una scuola, due lingue” che si svolge a Cossato e che propone l’educazione bilingue Italiano / Lis per i bambini sordi ed udenti.

Nuovi Santi per i sordi: Ludovico da Casoria

Giovedì 12 giugno 2014, nella Sala del Concistoro del Palazzo Apostolico Vaticano, il Santo Padre ha presieduto il Concistoro Ordinario Pubblico per la Canonizzazione dei Beati:
• Giovanni Antonio Farina, vescovo di Vicenza, fondatore delle Suore Maestre di Santa Dorotea Figlie dei Sacri Cuori;
• Ludovico da Casoria, sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori, fondatore della Congregazione delle Suore Francescane Elisabettine, dette “Bigie”;
• Kuriakose Elias Chavara della Sacra Famiglia, sacerdote, fondatore della Congregazione dei Carmelitani di Maria Immacolata;

venerdì 13 giugno 2014

Sant'Antonio da Padova e il mondo dei sordi


S. Antonio da Padova (1195 - 1231). È uno dei santi più amati dagli italiani, predicatore, taumaturgo e dottore della Chiesa.  Fernando di Buglione, nato in Portogallo, si fece canonico regolare ed entrò poi nell’Ordine dei Frati Minori. Esercitò con molto frutto il ministero della predicazione in Italia e in Francia, attirando molti alla vera dottrina; scrisse sermoni imbevuti di dottrina e di finezza di stile e su mandato di san Francesco insegnò la teologia ai suoi confratelli.

Il Beato Giovanni Antonio Farina sarà dichiarato santo

Grande figura di vescovo ed educatore, Giovanni Antonio Farina nacque a Gambellara, in provincia di Vicenza, nel 1803. Entrato in seminario giovanissimo fu subito notata la sua predisposizione per l'insegnamento, così a soli 21 anni, quando ancora studiava teologia, gli venne affidato il compito di tenere delle lezioni.Ordinato sacerdote nel 1827 svolse i primi anni del suo ministero a Vicenza.
 

mercoledì 11 giugno 2014

La scomparsa dell'animatrice d'opera Gualandi: Adele Messeri (11 aprile)

"Grazie Adele! Adele Messieri ha dedicato il suo impegno, il suo coraggio, la cura per le piccole cose e la sua determinazione per costruire tutto quello che oggi è la Fondazione Gualandi. Un luogo di incontri e di opportunità. Adele ha sempre creduto nell’infanzia come momento privilegiato di ogni individuo e nel valore del gioco come primo strumento di crescita. Ha difeso il valore della bellezza ritrovandolo nelle diversità di ogni bambino, dedicandosi in  modo speciale ai bambini sordi, costruendo contesti di vera accoglienza e inclusione dove le difficoltà di uno diventano ricchezza e possibilità per tutti.

domenica 8 giugno 2014

Reggio Emilia: la sordità e l'impianto cocleare

"L'orecchio interno si stava ossificando". «Ci siamo trovati di fronte a un caso eccezionale.  Perché siamo abituati ad intervenire chirurgicamente su bambini sordi dalla nascita. Ma in questo caso non è stato così». A  parlare è il dottor Giovanni Bianchin, l’otorino che in questi  anni ha eseguito la maggior parte degli impianti cocleari che ha  visto impegnata al Santa Maria Niova l’équipe diretta dal dottor  Verter Barbieri. Dottor Bianchin, ci parli dei motivi che hanno  reso questo caso anomalo rispetto agli altri interventi. «Di solito abbiamo a che fare con bambini nati sordi.

Ecco finalmente la verita' sui cosiddetti "falsi invalidi"!

Negli ultimi anni – come denunciato puntualmente su queste pagine (basti scorrere l’elenco parziale di testi qui a fianco riportato) – giornali e TV sono stati permeati da “notizie” ad effetto sul fenomeno e sulla consistenza numerica dei cosiddetti “falsi invalidi”, sapientemente alimentate da “dati” ufficiali, da episodi eclatanti (“cieco che guida”, “zoppo che balla”, “sordo che suona”) e da una certa dose di malafede.

DJ Paris e la febbre del sabato sera: la musica che fa ballare i sordi


E' la "disco deaf", la nuova frontiera: grazie alle vibrazioni del bolognese Giovanni Parisi, anche lui non udente, le persone sorde scendono in pista. Due i sogni: fare musica in Lis e suonare in locali famosi. E non è il solo. House, commerciale, lounge, hip hop, salsa cubana, latino americano. Dj Paris, al secolo Giovanni Parisi, mette un po’ di tutto anche se non ci sente. E suona sia nei locali sia durante le serate di “disco deaf” organizzate qua e là per far ballare le persone sorde.

Il video segnante: La danza delle Mille Mani/Roma


La “Danza delle Mille Mani” o Guanyin fu creata dal coreografo cinese Zhang Jigang per rappresentare il Buddha e, oggi, è considerata un vero e proprio gioiello della cultura. La particolarità è che, questa danza,  viene realizzata da 21 danzatori sordomuti che seguono i segnali mandatigli da altri ballerini collocati agli angoli del palcoscenico. Non è il ritmo musicale che dà i segnali infatti, ma il voto Bodhisattva ossia un “essere risvegliato” deputato alla liberazione spirituale e al benessere di ogni essere vivente.

martedì 3 giugno 2014

Master di I livello in "didattica e psicopedagogia per alunni con disabilità sensoriali"

Il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino, in  collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, e con il supporto del Dipartimento di Matematica “Giuseppe Peano”, di I.Ri.Fo.R. (Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione -Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e dell’Istituto dei sordi di Torino, attiva, per l’anno accademico 2013-2014, il Master universitario di I livello in “Didattica e psicopedagogia per alunni con disabilità sensoriali” che rilascia 60 crediti formativi universitari (CFU) pari ad un impegno di 1500 ore comprensivo di attività d’aula, tirocinio e studio individuale. 

domenica 1 giugno 2014

Lorenzo Spurio intervista il “poeta del silenzio”, il marchigiano Renato Pigliacampo

LS: All’interno della sua poesia possiamo scorgere varie tematiche che ritornano nelle varie sillogi della sua ampia produzione. Tra di esse è da segnalare l’amore verso le Marche e la rievocazione di quel mondo di provincia fatto di lavoro nei campi, di piccole cose, di parole in dialetto e dal fascino paesaggistico di valli che degradano verso il mare. Quanto è effettivamente importante il legame che ha con la nostra Regione e in particolare con la provincia di Macerata?