giovedì 2 febbraio 2017

Le mie preghiere in Lis. Presentazione del nuovo volume

La Fondazione “Pio Istituto dei Sordi” comunica che venerdì 17 febbraio alle ore 17,00 presso la sala Convegni della Curia Arcivescovile in Piazza Fontana 2 a Milano si terrà l’incontro per la presentazione del Libro “LE MIE PREGHIERE IN LIS” a cura di Marisa Bonomi - Illustrazioni Cristina Pietta.


Questa pubblicazione si inserisce nell’ambito di una serie di iniziative che il Consiglio di Amministrazione sta realizzando in questi anni, in collaborazione anche con la Diocesi di Milano, per garantire alle persone con disabilità uditiva un percorso educativo e spirituale e per confermare loro la vicinanza e l’attenzione della Chiesa. Un grazie particolare a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto, prima fra tutte Marisa Bonomi, nostra Benemerita, con l’augurio che possa essere uno strumento utile alla vita famigliare e costituisca l’inizio di altre più impegnative opere di spiritualità rivolte alle persone con disabilità uditiva.

Il libro contiene anche un DVD che può essere utilizzato non solo dalle persone con disabilità uditiva, ma anche dalle persone che non conoscono la LIS (sono infatti riportati i testi delle preghiere) e dalle persone con disabilità visiva (essendo udibili i testi).

Dalla Nota della Curatrice Marisa Bonomi.
“È questo un piccolo libro di preghiere pensato per i bambini sordi, particolarmente sensibili, come tali, alla qualità delle immagini e alla loro potenza evocativa. Abbiamo  voluto per loro illustrazioni chiare, semplici, affettivamente intense che, attraverso gli occhi, giungessero al cuore dei piccoli lettori.
La profondità e la sapienza delle preghiere hanno qui una cornice domestica, vicina al bambino che si ritrova all’interno del suo mondo quotidiano di affetti e legami”.
Dall’Introduzione di Mons. Antonio Tremolada:
“Ecco allora il valore e l’utilità di questo piccolo, ma prezioso strumento di preghiera che può essere utilizzato da chi è sordo per poter pregare in modo più pieno e sereno personalmente o insieme alla propria famiglia.
Lo sguardo di fede in famiglia con persone disabili si dilata e diventa affidamento al Padre mediante la preghiera, certi di essere da Lui accompagnati ogni giorno.”
Nei catechismi, sottolinea suor Veronica Donatello, “si parla di strumenti che possano aiutare la coppia a trasmettere la fede, dunque a generarla. Ma per farlo c’è bisogno di utilizzare il linguaggio dell’altro”. Il libro offre agli adulti l’occasione di apprendere la Lingua dei segni, ai piccoli di utilizzarla per pregare. Non sono poche, infatti, le persone sorde che hanno lavorato al progetto senza conoscere prima le preghiere, perché nessuno gliele aveva insegnate. “Le nostre diocesi devono sostenere questo lavoro – chiosa suor Donatello – perché è da loro che arriva il contributo fondamentale per cambiare la cultura”.

Programma degli interventi:
● ore 17.15: Introduzione: Umberto Castelli - Moderatore
(Consigliere di Amministrazione Fondazione Pio Istituto dei Sordi)
● ore 17.30: Presentazione dell’opera a cura della Curatrice Dott.ssa Marisa
Bonomi (Psicologa – Responsabile scientifico Associazione “G. Marcoli”)
● ore 17.50: Intervento di S. E. Mons. Pierantonio Tremolada
(Vicario episcopale per l’Evangelizzazione e i Sacramenti della Diocesi di Milano)
● ore 18.10: Intervento di Sr. Veronica Donatello: "Che io ti ascolti vedendoTi"
(Responsabile del Settore per la catechesi delle persone disabili - Ufficio Catechistico Nazionale -
Conferenza Episcopale Italiana)
● ore 18.30: Conclusioni: Mons. Antonio Costabile
(Responsabile Servizio per la Catechesi della Diocesi di Milano) 



PER SAPERE DI PIU'


Nessun commento:

Posta un commento